Scafati. Questione ACSE – La posizione del gruppo Salvati Sindaco e dei consiglieri Cascone e Sicignano.

Il dibattito politico nelle ultime settimane riguarda il futuro della partecipata ACSE, le dimissioni dell’amministratore unico dott. Meriani e la scelta organizzativa riguardo alla decisione che la Società possa essere amministrata da un consiglio di amministrazione.

La tematica non è di facile risoluzione, tutti sono d’accordo rispetto al rilancio della partecipata, ad ogni modo una visione multi-utility dell’azienda richiederebbe una organizzazione amministrativa più’ articolata.

I consiglieri di maggioranza del gruppo Salvati Sindaco ritengono prioritario evidenziare due condizioni necessarie affinché possa trovarsi quell’intesa comune ed essenziale per una scelta condivisa ed unanime:

i profili da valutare dovranno avere requisiti di affidabilità morale e professionale;

 la scelta non dovrà comportare, in nessun modo, un aggravio di costi per le casse comunali.

Alcune polemiche sollevate dalle opposizioni sono state ritenute premature ed irrilevanti prive di proposte concrete che servirebbero a sviluppare quel percorso di condivisione utile alla città.

Viviamo un periodo storico particolare per la vita politica ed amministrativa di Scafati, sarà necessario ponderare scelte e programmazione al fine di raggiungere gli obbiettivi prefissati, anche in considerazione dei troppi vincoli contabili previsti dal piano di riequilibrio.

Operiamo nel rispetto della trasparenza e del buon senso, apprezziamo la sobrietà del Sindaco Salvati, un professionista sempre attento e disponibile a cui non sfugge alcuna sfumatura del dibattito politico quotidiano, consapevole che le decisioni prese hanno come unico obbiettivo l’interesse dei cittadini di Scafati.

I Consiglieri Comunali
Cascone Nicola
Sicignano Arcangelo