Scafati, Pasquale Aliberti finalmente libero, anche di tornare a casa

Ha appena avuto la notizia che aspettava da mesi. Stasera riabbraccio la mia famiglia, posso tornare a vivere nella mia Scafati, è finito incubo, ringrazio tutti quelli che mi hanno sempre sostenuto con affetto a amicizia. Sono le prime commosse parole dell’ex sindaco Pasquale Aliberti, che ha ricevuto dai suoi legali la notizia dell’accoglimento dell’istanza contro l’obbligo di dimora lontano da Scafati – ha vissuto negli ultimi mesi a Nocera Superiore – e che tra qualche ora potrà tornare in tutti i sensi a casa. Tutto iniziò a gennaio 2018 con l’arresto. Poi domiciliari, di nuovo carcere, ancora domiciliari, infine la libertà con l’obbligo di tenersi lontano dalla sua Scafati, dove è tornato ultimamente solo per esercitare il diritto di voto al primo turno e al ballottaggio.