Scafati. Maltrattava la compagna incinta: 32enne oplontino a processo

Maltrattava quotidianamente la compagna, nonostante fosse incinta. Spesso dinanzi agli altri figli minori. Un 32enne di Torre Annunziata finirà a processo con l’accusa di maltrattamenti, lesioni ed estorsione. Nei suoi confronti la Procura di Nocera Inferiore ha formulato richiesta di giudizio immediato. I fatti risalgono al 2008, periodo nel quale l’uomo si separò dalla compagna. Dalle indagini è emerso che, oltre a far mancare alla donna i mezzi di sussistenza, costringendola per giunta – dietro minacce, a volte armato di coltello – a consegnargli soldi per l’acquisto di droga e alcool, l’uomo di sovente l’aggrediva violentemente.

Uno stato di costrizione tale, quello vissuto dalla vittima, che in un’occasione – dopo essere stata selvaggiamente picchiata per l’ennesima volta – decise di non sporgere denuncia né di recarsi in ospedale, dove la comunicazione alle forze dell’ordine sarebbe stata automatica. L’ex compagno l’avrebbe spesso oltraggiata mentre era sotto effetto di stupefacenti. Per la procura le prove sono evidenti, tanto da spingere a chiedere il rito immediato