Scafati, l’armiere che uscì tre volte…

Marcello Panariello ha potuto lasciare per la terza volta il carcere di Fuorni sebbene le accuse erano gravissime.Questa volta la scarcerazione è stata decretata dal Gip Aufieri del tribunale di Torre Annunziata.Per la DDA salernitana è considerato un soggetto pericoloso della zona dei Vetrai. Si tratta di Marcello Panariello, ventenne scafatese, che sebbene giovanissimo può vantare il triste primato di avere innumerevoli processi alle spalle, un folto curriculum di pendenze criminali. Era stato portato a processo con l’accusa di essere un jolly del crimine scafatese pronto a nascondere armi e droga per conto del clan ed a piazzare bombe ai negozi, partecipando attivamente al racket estorsivo. La sua partecipazione all’associazione malavitosa era confermata dai pizzini che venivano mandati dal fratello Panariello Pasquale, figura di vertice del crimine scafatese dal carcere di Larino.

fonte cronache della campania