Scafati. Il paradosso di Russo: per la compatibilità, rinuncia al risarcimento

COMUNICATO STAMPA
Michele Russo consigliere comunale

Nel 2011 il cittadino Michele Russo mentre camminava per strada, in una zona pubblica dove erano in corso lavori non delimitati, cade e subisce una frattura. Come fanno i cittadini, in queste circostanze, chiede il risarcimento del danno al Comune.
Passa il tempo, oltre 8 anni e Michele Russo, che nel frattempo si è candidato per le elezioni amministrative della sua città, nel 2019, appura per il tramite del suo legale che la vicenda non risulta ancora chiusa sebbene sia stato riconosciuto il danno, anche biologico, dal Medico Legale del Tribunale nel 2015.
Il cittadino Michele Russo, per rimuovere eventuali cause di incompatibilità della sua azione con la sua attività di consigliere comunale, ha deciso di rinunciare al diritto ed alla azione nei riguardi del Comune di Scafati, e conseguentemente all’eventuale risarcimento in suo favore, a carico del Comune di Scafati.