Scafati, Grimaldi: “A parte la poesia, Scafati avrebbe bisogno di strade pulite, pubblica illuminazione e lavori pubblici ordinati e sicuri”

Scafati. Avevamo pubblicato appunto ieri, 6 dicembre, il ringraziamento del sindaco Salvati alle associazioni e alle parrocchie scafatesi che hanno deciso di fare squadra e condividere i loro eventi con il Comune, regalando così alla città una rassegna natalizia.
Alle 19.30 di oggi inoltre, nella piazza Vittorio Veneto, ci sarà la cerimonia “Illuminiamo l’Albero” con i mercatini e tante altre inziative, come comunicato dal sindaco con una certa trapelante soddisfazione. Una soddisfazione però che non trova molto terreno fertile, che non è molto condivisa da quanti forse, in maniera più pragmatica, all’albero in piazza rispondono con le strade sporche e insicure, agli eventi natalizi con la scarsa quasi assente illuminazione pubblica o con la mancata progettualità di un vero rilancio economico della città. Tra questi c’è sicuramente una parte dell’opposizione che fa il punto sul momento delicato e preoccupante che Scafati vive e Michele Grimaldi scrive:

Oggi pomeriggio il Sindaco ha presentato il programma per le festività natalizie (per il quale vanno ringraziate soprattutto comunità parrocchiali e associazioni di volontariato) con un’enfasi probabilmente pari a quella con la quale Eiffel inaugurò la la celeberrima torre.

Scafati ha bisogno di braccia, volontà e fiducia, ha detto il nostro Sindaco, con un profluvio di “#” che segnala una pericolosa incontinenza di hashtag.
In realtà, a parte la poesia, Scafati avrebbe bisogno di strade pulite, pubblica illuminazione e lavori pubblici ordinati e sicuri.
Volendo poi, di una adeguata programmazione, di competenze tecniche e della dovuta trasparenza amministrativa.

Insomma, consigliamo al Sindaco di dismettere la lettura dei “Dolori del giovane Werther”, e di iniziare ad occuparsi di quello per cui è stato eletto: la città.
Ecco, per dirla in breve, Scafati avrebbe appunto bisogno di un Sindaco.”