Scafati. E’ l’ora del rimpasto e a Salvati non manca “Fantasia”

Scafati. Dopo sette mesi di governo è giunta l’ora di cambiare qualche “poltrona” e da ieri mattina Palazzo Mayer è in fermento: sono cominciate le consultazioni per il restyling dell’esecutivo.

Come avevamo anticipato, il primo incontro tenutosi nella stanza del sindaco Salvati ha visto protagonista il commercialista Alberto Virtù che da ex alibertiano di ferro viene sponsorizzato dal consigliere Arcangelo Sicignano con cui condivide l’attuale percorso politico.
Il dottore Virtù, se i conti tornano, dovrebbe prendere il posto della morigerata assessore alla Finanze Maria Pisani. Alla fedelissima di Salvati toccherebbe quindi lasciare la “seduta”  per motivi di mero equilibrio politico di maggioranza e per qualche malumore che nel recente passato il consigliere Arcangelo Sicignano ha manifestato nei suo confronti.

Tuttavia, la dottoressa Pisani non sarà l’unico “agnello sacrificale” di questo rimpasto!
Probabilmente al sindaco tocca dare qualche risposta anche alla Lega che, sempre ieri mattina, attendeva il turno per essere ricevuta in delegazione. E se il vicensindaco è blindato, e si tiene conto della geografia politica della giunta Salvati, chi potrà rimetterci le penne se non il buon Fantasia?

Con tutta probabilità al bell’assessore verranno tolte le deleghe al Commercio, alla Sicurezza, alla Polizia municipale e al personale… forse un po’ troppe per risultare incisivo in settori così articolati e complessi. Ma l’assessore Fantasia ci avrà provato sul serio?
A giudicare dai commercianti infuriati e dal livello di sicurezza della città, molto vicino a quello di Caracas, qualche dubbio è inevitabile anche se, pescare nel mare della Lega a tutto fa pensare tranne che a una questione di demerito da parte di Fantasia. Da tempo oramai la Lega a Scafati, dopo aver sfiduciato il vicensindaco Fattoruso, chiede un riferimento politico con cui confrontarsi e per far fronte a questa esigenza ha proposto l’avvocato Laura Semplice, passata con la destra di Salvati perché contro la scelta della destra di Aliberti di puntare sul dottore Fogliame alle passate elezioni. L’avvocato Laura Semplice, già consulente legale di Scafati sviluppo nell’era Aliberti.