Scafati. Due di picche per Salvati: la D’Auria ringrazia e rifiuta

Scafati. Un bel due di picche per Salvati da Teresa D’Auria: il rimpasto di Giunta voluto (o dovuto?) dal sindaco è ancora in alto mare.
L’avvocato Teresa D’Auria, ringrazia e rifiuta per motivi personali e professionali e sebbene lusingata dalla stima e dalla fiducia riposta nella sua persona, ritiene di non potere dedicare il tempo necessario che un ruolo così delicato richiede.

Niente da fare quindi per la coppia Cascone – Sicignano A., ai quali è scivolata dalle mani un’altra proposta. Si attende il prossimo tentativo e magari, saranno più fortunati.

Fase di stallo anche per la Lega che dopo il “no” di petto del sindaco sul nome di Laura Semplice, continua il braccio di ferro riproponendo lo stesso nome per la carica di vicesindaco.

E’ questo un rimpasto che ha tutte le caratteristiche per essere considerato prematuro e che per questo, non avendo un comune denominatore, fatica a trovare una indicazione precisa rischiando così di compromette gli equilibri della intera maggioranza.
Si potrebbe attendere tempi più maturi e, in questa fase, concentrare le energie politiche e amministrative per riorganizzare la macchina comunale o per decidere il destino di alcune partecipate. Ma questo non è e intanto la città langue.