Scafati. Chiesa del cimitero danneggiata, la denuncia di ‘Scafati Arancione’

La chiesa del cimitero di viale della Gloria cade a pezzi. La denuncia arriva dagli attivisti di “Scafati Arancione” che, attraverso un dossier fotografico, stanno provando a sensibilizzare la commissione straordinaria del Comune a poche settimane dalla ricorrenza della commemorazione dei defunti.

“Siamo ben consci che questo non dipende dal prefetto Giorgio Manari e dai suoi collaboratori – le parole di Francesco Carotenuto, portavoce di Scafati Arancione – ma sarebbe opportuno accogliere al meglio chi verrà a pregare sulle tombe dei propri cari. Forse quando l’agenda setting si avvicinerà a novembre in molti grideranno allo scandalo, ma è invece importante sensibilizzare ora la commissione straordinaria su intervento che richiederebbe qualche migliaia di euro ma darebbe respiro a una struttura troppo spesso finita nel vortice delle critiche per questioni poco edificanti”.

Da qui, l’appello a Manari a risolvere la situazione entro la prima decade di ottobre. “Se lo si vuole – ha aggiunto ancora Carotenuto – anche la burocrazia si può battere e penso che anche il Prefetto sia d’accordo in questo senso. Le foto scattate purtroppo parlano da sole e raccontano di una chiesa che necessità di un intervento in tempi rapidi. Ridiamo dignità al cimitero cittadino. Bisogna farlo per chi non c’è più e per chi lo frequenta ricordando i propri cari”.