Scafati – Buoni spesa, pubblicata la graduatoria dei beneficiari. Ammesse 866 istanze

14

E’ stata pubblicata questa mattina all’albo pretorio del Comune di Scafati la determina n.53, a firma del responsabile del Settore “Servizi alla persona” Anna Sorrentino, per l’approvazione dell’elenco dei beneficiari dei buoni spesa. Su 916 istanze pervenute, 866 sono state ammesse e 50 sono sospese per ulteriori verifiche. L’erogazione dei buoni avverrà secondo la graduatoria approvata, sulla base dei due requisiti indicati nella determina di impegno n.185, ovvero il numero di componenti del nucleo familiare ed il reddito dichiarato. Per ogni famiglia composta da un solo componente sarà erogata la somma di 250 euro.

Per ogni componente aggiuntivo sarà riconosciuta l’ulteriore somma di 50 euro, fino ad un massimo erogabile di 500 euro a nucleo familiare.

“I richiedenti  – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – sono stati ammessi al beneficio a seguito di istruttoria delle autodichiarazioni fornite dagli stessi all’atto della presentazione
della domanda.

Ringrazio il responsabile del procedimento, la dott.ssa Anna Sorrentino, e tutti i dipendenti dell’ufficio Servizi sociali perché hanno svolto un lavoro davvero encomiabile per procedere a tutte le verifiche previste ed accertare la conformità delle istanze e dei requisiti previsti dal bando. Ammetto che abbiamo impiegato un po’ di tempo in più per l’approvazione della graduatoria, ma è nota a tutti la carenza di personale contro cui dobbiamo fare i conti ogni
giorno.

C’era, inoltre, la volontà di ammettere il più alto numero di richiedenti e questo ha reso necessario un lavoro di verifica ulteriore, che ha consentito di allargare la platea dei beneficiari”.

Con successivo avviso, che sarà pubblicato sul sito internet del Comune di Scafati, saranno indicate le modalità con cui saranno erogati i buoni spesa e le date previste per la consegna.

“La somma  – ha aggiunto l’Assessore ai Servizi sociali Raffaele Sicignano – messa a disposizione per i buoni spesa dal nostro Ente, come da decreto ministeriale, è di circa 460mila euro. Ringrazio la dottoressa Anna Sorrentino e tutti i suoi collaboratori per lo
straordinario impegno profuso, soprattutto per riesaminare le oltre 500 istanze che erano risultate incomplete dopo una prima verifica.

Gli aventi diritto sono stati raggiunti telefonicamente dai dipendenti comunali per rendere le informazioni mancanti ed integrare le relative pratiche, in modo da accedere al beneficio. È stato un lavoro immane, svolto nella massima trasparenza.

L’ufficio ha provveduto a fare tutti i riscontri possibili, sia attraverso l’anagrafe comunale che attraverso il registro del catasto degli immobili. Ringrazio i cittadini per la pazienza e la comprensione. I buoni spesa saranno distribuiti in più punti dislocati sul territorio. Oltre alla ex Manifattura e all’ufficio comunale competente, saranno coinvolte tutte le parrocchie cittadine. Invitiamo i cittadini a consultare sempre e solo i canali di informazione e comunicazione istituzionali del Comune, il sito internet o l’albo pretorio, per evitare di dare
credito a notizie ufficiose, spesso diffuse per sentito dire, che ingenerano solo confusione ed inutili polemiche”