Scafati – Bomba esplosa in via M. d’Ungheria: la reazione di Michele Grimaldi

Scafati. Quel che sembra impossibile accadere in piena emergenza sanitaria, a Scafati succede.
Una bomba carta è esplosa nella notte davanti un negozio di abbigliamento nella centralissima via Martiri D’Ungheria, provocando anche alcuni danni alle abitazioni vicine. Un ulteriore episodio di criminalità su cui stanno indagando gli uomini della locale tenenza dei Carabinieri e per il quale immediata è stata la reazione dell’opposizione.

Il consigliere Michele Grimaldi (Pd), preoccupato scrive:

Le forze dell’ordine, come è giusto che sia, indagheranno su cause e moventi, e confidiamo troveranno celermente i colpevoli. Rimane però in tutti noi la preoccupazione: per forze criminali che continuano ad agire fameliche e violente sul nostro territorio, mettendo a rischio l’incolumità della n ostra comunità, e ferendo la nostra economia e – soprattutto – la nostra dignità.
Racket, spaccio, mercato illegale del gioco d’azzardo: ogni anno le relazioni degli organi inquirenti ricordano come il cancro della malavita e della camorra continui senza sosta ad attaccare la nostra città.
Andrebbe celermente ripristinato dal Comune lo sportello antiracket, andrebbe prodotta una stretta concreta contro il mercato nero delle slot-machine, andrebbero presidiati e riempiti di opportunità e cultura quei vuoti urbani che generano solo opportunità di illegalità.
Non si può e non so deve mai abbassare la guardia.
Bisogna reagire, e farlo in fretta.”