Scafati, arrivano a Salerno le carte del caso Di Massa

Ora è certo.  Si indaga per voto di scambio. Scafati: si aggrava la posizione del consigliere comunale di Fdi Alfonso Di Massa, consigliere anziano, essendo stato il più votato nella tornata elettorale dello scorso mese di maggio. Gli atti sono stati trasmessi da Roma, dove il suo nome compare nei verbali della vicenda corruzione che coinvolge giudici e non solo, alla procura della Repubblica di Salerno, aperta di conseguenza l’inchiesta, che rischia di mandare in tilt i già delicati equilibri nel centro-destra vincente. Per la città, appena uscita da una lunga fase di commissariamento, il tutto sa di amarezza e sconcerto.

FONTE LE CRONACHE