Scafati. Aria irrespirabile a causa dei miasmi del Fiume Sarno

Sono ore terribili quelle che stanno vivendo migliaia di cittadini di Scafati residenti a ridosso del maleodorante fiume Sarno.

Da circa una settimana il fiume è tornato a far parlare di sé a causa dei nauseabondi odori.

A tutte le ore del giorno a Scafati non si respira, soprattutto nelle ore serali quando i residenti sono costretti a stare con porte e finestre chiuse nonostante le torride temperature.

Il caldo poi si sa, contribuisce ancora di più ad impuzzolire strade e case.

Una storia vecchia, questa. Ogni anno ad agosto, con l’avvio della lavorazione dei pomodori il fiume Sarno inizia a puzzare mettendo a rischio la salute dei cittadini.

Nessuno fa niente, da anni, da decenni. L’eterno ritorno dell’uguale.

Una vergogna. Intanto ci si ammala, si vive male, si scappa da una città che, purtroppo, puzza da tutte le parti.

La protesta corre sui social, forse i cittadini dovrebbero realmente scendere in piazza.