Scafati – ACSE. Per Cucurachi e Carotenuto si tratta solo di poltrone

L’avvocato Marco Cucurachi, leader de ‘L’Altra Scafati’, interviene sulla questione Acse e le dimissioni dell’Amministratore Unico dottor Meriani.

Cucurachi, già ieri 4 maggio, scrive sul suo profilo Facebook: “All’ordine del giorno era prevista l’approvazione del bilancio e la nomina di un nuovo amministratore delegato.
Il Comune, socio unico, non si è presentato, determinando di fatto la mancata approvazione del bilancio sociale e le dimissioni del dott. Daniele Meriani, che ha guidato la società nella fase commissariale a seguito dello scioglimento del Comune.

Un fatto gravissimo, un vulnus istituzionale foriero di danno erariale e di evidenti responsabilità politiche. Perché? Non c’è accordo sulle modifiche da apportare allo statuto? Non c’è accordo sui componenti del cda? C’è un nesso tra la rimessione delle deleghe dell’assessore e del consigliere al ramo? Domande alle quali bisogna dare risposte chiare, pubbliche e politiche. Vi aspettiamo al prossimo Consiglio Comunale”. 

Per Francesco Carotenuto di ‘Scafati Arancione’ si tratta di una “vicenda che fotografa ancora di più quello che purtroppo diventa giorno dopo giorno più evidente.
Si ha intenzione, quindi, di nominare un CdA con spartenze di poltrone varie? Ditelo!
Questa città merita servizi, futuro e una gestione politica e amministrativa diversa dagli anni bui che hanno caratterizzato la nostra comunità!