Scafati: 145 anni e 6 mesi richiesti per i Loreto-Ridosso

Anni di condanna in tripla cifra. Sono quelli richiesti per i 24 indagati del clan Loreto-Rifosso che hanno scelto il rito abbreviato. L’unico a scansare il peggio è stato Alfonso Loreto, il pentito che ha fatto partire l’operazione Sarastra e accusato di patto politico-mafioso l’ex sindaco di Scafati Aliberti: il pm per lui ha chiesto pena minima. Le richieste: un anno e 6 mesi per Giuseppina Casciello; 15 anni per Roberto Cenatiempo; 8 anni e 6 mesi per Giovanni Cesarano; quattro anni e 6 mesi per Francesco Paolo D’Aniello; 8 anni per Giuseppe Iorio; 10 per Mario Di Fiore e 4 per Pasquale Di Fiore; sette anni e 6 mesi per Fiorentino Di Maio; 12 per Luigi Di Martino; quattro anni e 5 mesi per Giovanni Immediato; cinque anni per Pasquale Loreto; sei anni e sei mesi per Antonio Matrone; sei per Francesco Matrone; due anni e sei mesi per Giovanni Messina; tre per Giuseppe Morello; tre anni e sei mesi per Francesco Nocera; cinque per Vincenzo Pisacane; 15 per Gennaro Ridosso; 14 per Luigi Ridosso; sei mesi per Romolo Ridosso; otto anni per Salvatore Ridosso; un anno e sei mesi per Mario Sabatino; due anni e sei mesi per Antonio Spinelli.