Savoia. Rekik resta: “Faremo meglio”

Sono giorni movimentati e ricchi di impegni per la dirigenza dell’U.S.
Savoia 1908. Il direttore sportivo Marco Mignano sta lavorando per offrire
al nuovo allenatore, Carmine Parlato, una rosa di livello assoluto, che
rispecchi la sua idea di calcio. In tal senso va letta la conferma di Hassen
Rekik, esterno d’attacco nato a Tunisi nel 1998. Il 20enne, dunque, si
appresta a cominciare la sua seconda annata calcistica in maglia bianca,
con l’obiettivo di migliorare le cifre che hanno contraddistinto la passata
stagione: 2 gol in 31 apparizioni ufficiali. Il 29 sulle spalle e nei piedi la
capacità di incidere sulla manovra dei biancoscudati, creando superiorità
numerica e garantendo corsa e diagonali. Dal pallonetto ai danni del
Gravina alla riconferma nel roster del Savoia il passo è stato breve, adesso
non gli resta che ricominciare a macinare chilometri lungo l’out mancino.
Rekik, d’altronde, ha le idee chiare sulla stagione che si appresta ad
iniziare: «Mi ha chiamato il Presidente per dirmi della riconferma. E’ il mio
secondo anno qui a Torre Annunziata, gli obiettivi sono gli stessi:
migliorare il quinto posto dell’anno scorso, centrato in un girone difficile
come quello pugliese. Il girone siciliano non è affatto da sottovalutare. La
Società sta costruendo una squadra importante e noi lotteremo per il
vertice della classifica».