Savoia, ecco il talento 2000 che arriva dal Toro, con una storia particolarissima

Il suo nome è Sulaiman Oyewale, secondo nigeriano dopo Osuji ad approdare alla corte di Parlato. Quella dell’ex terzino classe 2000′, ex Castrovillari e Chieri, è l’ennesima storia di integrazione. Nel 20016, ancora sedicenne, il calciatore africano, giunse con la sua famiglia a Castrovillari, da Milano, ospite del programma di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo, riuscendo a trovare una sistemazione nelle abitazioni dei cittadini locali che aderirono al progetto Sprar. Fu proprio lì’, che il giovane fu notato da alcuni volontari che intuirono subito il suo talento e lo segnalarono ai dirigenti del Castrovillari Calcio che lo inseri’, a sua volta, nella formazione juniores. La scelta si rivelò felice perché il ragazzo mise a segno sei reti in tre partite e dopo prestazioni sempre più convincenti, riuscì in poco tempo ad esordire in prima squadra. Prima scampoli di partita contro il Sersale e l’Igea, poi la prima da titolare contro Rende durante la quale si segnalo’ come migliore in campo. Un bel trampolino di lancio insomma, che è valso l’interesse di una società come il Torino che dopo un provino, lo ha subito tesserato per rinforzare il suo vivaio.