Savoia: Altea sgombra il campo dalle polemiche destabilizzanti

La società Us Savoia 1908, nella persona del suo presidente Ciro Altea, dopo le tante polemiche di quest’ultimi giorni, che hanno mirato solo ed esclusivamente a destabilizzare la serenità della squadra, precisa:

  • Di aver adempiuto a tutt’oggi, da solo e senza l’aiuto di nessuno, a tutti gli obblighi economici nei confronti dei propri tesserati, fornitori e terzi, nonostante all’inizio dell’annata siano state avanzate delle promesse da parte di personaggi di Torre Annunziata, che puntualmente non sono mai state mantenute;
  • Di aver ricevuto solo qualche piccola sponsorizzazione da parte di alcuni imprenditori locali e dall’ex Vice Presidente Sig. Gianni Salzano, ai quali vanno comunque espressi ampia stima ed i più sinceri ringraziamenti; -di aver deciso di andare avanti da solo, per tentare sino all’ultimo la scalata alla serie D;
  • Di avere già iniziato a programmare il futuro, indipendentemente dalla categoria di appartenenza, facendo tesoro dell’esperienza vissuta in questa prima fase della stagione e soprattutto di qualche errore commesso;
  • Di continuare a credere che a Torre Annunziata si possano realizzare nel calcio progetti importanti, come la storia biancoscudata insegna, alla sola condizione che tutti quelli che vogliono veramente bene al club oplontino, insieme al sottoscritto, ed a tutti i propri collaboratori e tesserati, creino le condizioni per remare tutti nella stessa direzione, per raggiungere il programmato obiettivo della promozione nel Campionato Nazionale Dilettanti, lasciando da parte polemiche futili e squallide. Ma soprattutto di isolare tutti quelli che nella loro vita non sanno fare altro che criticare e diffondere sul territorio pettegolezzi ed inciuci di basso livello;
  • Di chiedere scusa a tutti, se in qualche occasione è stato esternato qualche giudizio, ritenuto probabilmente forte, ma sicuramente dettato più dal cuore e dal considerarsi il primo vero tifoso Oplontino.