Sarno, l’unità cinofila e l’ennesimo alto impatto ok

Operazione “Alto impatto” dei carabinieri a Casoria. I militari dell’Arma mettono a segno una serie di controlli e di perquisizioni in casa. Il blitz delle forze dell’ordine è avvenuto con il supporto del nucleo cinofili di Sarno. Alla fine dell’operazione, gli uomini della Benemerita hanno sottoposto a sequestro una pistola a salve, uno sfollagente, mazze e martelletti. Le persone identificate sono state 232, le auto controllate 174. I verbali elevati per 13mila e 800 euro. In casa di un 26enne agli arresti domiciliari i militari hanno scoperto, nel corso di perquisizione domiciliare, una pistola a salve priva di tappo rosso e 6 munizioni. Sotto chiave nel corso del controllo anche un costoso orologio e martelletti frangivetro rubati da treni delle ferrovie dello stato. Scoperti inoltre una mazza da baseball di ferro, una di legno e uno sfollagente telescopico. Il 26enne è stato denunciato dai carabinieri per ricettazione. Una 31enne è stata invece segnalata quale assuntrice di droga alla prefettura: nel corso della perquisizione domiciliare è stata trovata in possesso di una dose di marijuana e di una di hashish.