Sarno. Sei tonnellate di “bionde” nascoste tra bottiglie di birra: 5 arresti

Denunciato per contrabbando anche il proprietario del capannone, un 52enne di San Valentino Torio

Cinque arresti e 332mila pacchetti di sigarette di contrabbando sequestrati: questo il bilancio di un’operazione condotta a Sarno dai carabinieri di Casoria. I militari hanno stretto le manette ai polsi di M.R., 41enne di Scampia, D.F., 43enne del quartiere Arenaccia, L.G., 26enne di Scampia, R.P., 59enne di Trentola Ducenta, e B.Y., 29enne di origine bulgara, tutti già noti alle forze dell’ordine.
I carabinieri hanno fatto irruzione in un capannone industriale a Sarno, sorprendendo i cinque a scaricare da un autoarticolato con targa bulgara 24 bancali di sigarette di contrabbando; le stecche erano nascoste tra bottiglie di birra vuote.
Sequestrati 664 cartoni da 50 stecche ciascuno, per un totale di 332mila pacchetti del peso di 6,64 tonnellate. Denunciato per contrabbando anche il proprietario del capannone, un 52enne di San Valentino Torio.
Sequestrato infine il tir, guidato dal 29enne bulgaro, affidato poi in custodia ad un deposito giudiziario. I cinque arrestati sono adesso in attesa del processo per direttissima.