Sarno, sconto di pena per la banda dei pusher

Per i pusher di Sarno arriva lo sconto di pena.  L’attività investigativa fu coordinata dal pm Roberto Lenza, con l’identificazione di una quindicina di assuntori e l’arresto in flagranza di tre pusher  e il sequestro totale di 600 grammi di hashish e 15 di cocaina sottratti al mercato illecito. Al momento dell’arresto di Robustelli, i carabinieri ritrovarono nel corso della perquisizione domiciliare un bigliett ocon una serie di numeri di cellulare divenuti indizi importanti. Sul campo i militari identificarono i rivenditori di droga seguendo le mosse di alcuni acquirenti, tra i quali una serie di personaggi ribattezzati dagli stessi pusher con appellativi per riconoscerli tra i contatti. Le zone di esercizio di ciascuno dei 4 gruppetti di spaccio erano la periferia della frazione Lavorate di Sarno, per Robustelli e Celentano, il quartiere detto “Sopra le Cappelle” per Stellato e D’Angelo, ritenuti in alcune fasi fornitori di Robustelli; la base logistica era all’hotel all’uscita autostradale di Sarno.