Sarno – Impianto biogas di Foce, nuovo esposto del Sindaco Canfora –

Aria irrespirabile, odori nauseabondi, provenienti dall’impianto biogas di Foce, avrebbero provocato malori ai residenti della zona. Tutti con gli stessi sintomi: vertigini e nausea.

Esposto in Procura del Sindaco Giuseppe Canfora, del Vice Sindaco Roberto Robustelli e dell’Assessore Eutilia Viscardi. Nell’esposto, inviato al Procuratore di Nocera Inferiore, Antonio Centore, all’Asl Salerno, al Noe di Salerno, all’Arpac, alla Provincia, ai Carabinieri e ai Vigili Urbani, si chiede di avviare indagini ed ulteriori controlli ed accertare eventuali responsabilità.

Una battaglia che il primo cittadino di Sarno sta conducendo da tempo insieme ai suoi assessori. L’ultimo esposto a firma del Sindaco Canfora e del Vice Sindaco Robustelli e dell’Assessore Viscardi portò, il 19 marzo scorso, al sequestro di uno degli impianti. I Carabinieri del Noe accertarono che lo scarico delle acque reflue industriali provenienti dall’attività di produzione del biogas veniva effettuato, in assenza di autorizzazione, direttamente nel “Canale Conte Sarno”.