Sarno, fiamme al Saretto, è allarme

Brucia la pineta del Saretto, ancora un incendio, sport di stagione nell’Agro e non solo, con la natura messa a dura prova da delinquenti o nella migliore delle ipotesi da gente che non si rende conto dei pericoli che provoca per il verde di tutti e in qualche caso per le vite degli abitanti della zona. L’ultimo grave pericolo in zona ci fu a ottobre dell’anno causa maltempo. Massi vennero giù dal Monte Saretto e colpirono una casa. Su Facebook, dopo aver compreso la gravità dell’evento odierno, il primo commento del vice sindaco Robustelli. Un’ immagine che esprime un atto crudele verso la nostra terra. Questa volta si è rischiato più delle altre volte. Fiamme che si sono propagate in pochissimo tempo ed hanno avvolto la vegetazione minacciando alcune aree abitate. Per fortuna non si è resa necessaria l’evacuazione perché è stato provvidenziale l’intervento dei Vigili del Fuoco, col comandante Giuseppe Vasto, i volontari della Protezione Civile I Sarrastri, gli uomini del Comando di Polizia Municipale. A loro devo un pensiero particolare per la professionalità, la totale abnegazione in ogni intervento. Un pensiero ancora lo devo alle loro famiglie. Dai primi rilievi pare si tratti di incendio doloso. Sono amareggiato dinanzi a tali azioni spietate. sono stato fino ad ora sul posto insieme al sindaco e vedere le fiamme avvolgere una porzione di territorio è stato terribile. Ci stiamo adoperando in ogni modo e continuiamo con ancora più determinazione contro questi criminali! Sanzioni sempre più elevate e denunce.  Poi il sindaco Canfora. Un’altra ferita alla nostra terra. Noi però non ci fermiamo, continuano con la nostra azione in maniera ancora più incisiva.Sanzioni sempre più elevate, denunce e controlli serrati. Grazie ai vigili del fuoco, ai volontari, alla polizia municipale. Grazie ai tanti cittadini che segnalano, denunciano e sono diventati sentinelle del territorio accanto a noi istituzioni ed alle forze dell’ordine.