Sarno: un esposto al sindaco sulla montagna di rifiuti in via Ticino

Proposta una raccolta fondi per l'acquisto di un sistema di videosorveglianza

Una lettera al sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora e al comandante della Polizia Locale per evidenziare, ancora una volta la situazione di degrado e incuria in versa via Ticino. I mittenti sono alcuni cittadini che risiedono proprio in quella strada – David Carrubba, Giuseppe Agovino, Luigi Ruggiero e Aurelio Agovino – da giorni impegnati nel richiamare a un maggiore controllo le autorità competenti.

«Via Ticino da tempo è ormai divenuta sito di stoccaggio di rifiuti speciali di ogni genere. Tale condotta illecita e indecorosa – scrivono i residenti di via Ticino – si concentra presso il plesso delle scuole materne e primarie del posto, nei pressi di Masseria Pirocca, senza dimenticare il sito dove doveva sorgere la cittadella scolastica, che rappresenta il punto di maggior concentrazione dei rifiuti».

Nella missiva i cittadini sarnesi hanno tenuto a sottolineare che esposti simili vengono inviati all’Amministrazione comunale da circa due anni da parte dei residenti, «senza esiti rilevanti». Al sindaco viene infine reso noto che i cittadini della zona intendono promuovere una raccolta fondi per l’acquisto di attrezzatura tecnica per la videosorveglianza. Il tutto da donare all’Amministrazione comunale che, si dovrà poi accollare i costi di manutenzione e avviamento del sistema.