Sarno, Crescenzo chiede il consiglio monotematico su Cofaser

“Abbiamo chiesto come opposizione la convocazione di un consiglio comunale monotematico per un approfondimento e per avere chiarimenti in merito agli aspetti contabili e non del Co.fa.ser”. A parlare è il Vicepresidente del consiglio comunale di Sarno, Capogruppo in consiglio comunale di Forza Libera – Sarno Popolare Domenico Crescenzo, primo firmatario della richiesta. “Nel totale silenzio dell’amministrazione comunale di Sarno, abbiamo appreso che il CO.FA.SER. ha accumulato una perdita, accertata nel 2018 e imputata nel 2017 di oltre 1.200.000,00 € pur gestendo ben numero 7 farmacie distribuite su diversi comuni della provincia di Salerno. – spiega Domenico Crescenzo – La perdita sembra essere destinata a raddoppiare nel 2019 tanto che i revisori dei conti
hanno chiesto ai comuni di Mercato San Severino e Sarno di reintegrarla e di procedere alla
liquidazione del consorzio. Dopo il Consiglio Comunale dello scorso 8 ottobre scorso veniva alla luce la cospicua perdita benché anche in tale sede il Sindaco non paventava nessuna preoccupazione in merito; ad oggi sono notevoli le incongruenze e la mancata comunicazione dei fatti contabili e non che si sono succeduti nel tempo, come ad esempio il furto del protocollo cartaceo fino al 31.12.2018 denunciato già il 02.07.2019 con una sottrazione dei documenti contabili ed amministrativi, con relazione degli inventari di magazzino, contratti, abbonamenti a riviste, contratti dei dipendenti interinali (esposto denuncia alla Procura della Corte dei Conti del 10 giugno e 13 luglio 2019). Negli ultimi anni il Sindaco Canfora non ha mai comunicato al Consiglio Comunale eventuali situazioni di difficoltà e di crisi del CO.FA.SER. mentre, di converso non esitava ad elogiare i lavori del CdA e della Direzione Generale, tanto da appoggiare la governance del CO.FA.SER. pur sapendo che nelle more le spese del personale e i contratti interinali utilizzati per
la dotazione organica subivano un cospicuo e immotivato incremento. Infine, conclude Crescenzo – la conferenza stampa del Sindaco tenutasi il 22.11.2019 per certi versi non solo non ci convince ma non rende soddisfazione alle gravi perplessità ed interrogativi tesi a comprendere in fondo la gestione del consorzio”.