Sarno, c’è ancora chi attende i contributi per la frana

“A venti anni dalla frana del maggio 1998 ci sono ancora cittadini che devono ricevere i contributi per la ricostruzione delle loro abitazioni e le indennità di esproprio dalla Regione Campania”. A parlare è il consigliere comunale di Sarno del Movimento Rete Libera Giovanni Montoro.

“Dopo la soppressione di Arcadis, – continua Montoro – la situazione amministrativa è peggiorata enormemente.

C’è poco da festeggiare ma le istituzioni si dovrebbero solo vergognare di questa storia assurda.

Spero che almeno su questo argomento delicato si possa avere la decenza di tacere e ammettere che De Luca ha avuto gravi responsabilità su questa scelta assurda, commettendo grossi errori.

Ci sono stati decine di incontri tra l’amministrazione comunale di Sarno e gli uffici regionali in relazione allo sblocco della riorganizzazione degli uffici regionali sulle procedure di pagamento e le istruttoria delle pratiche della frana ancora pendenti.

Sono arrivate sempre rassicurazioni dalla Regione Campania su tali questioni ma la situazione è rimasta sostanzialmente immutata.

In questi giorni, porterò la questione in Consiglio Comunale e nelle Commissioni deputate e farò tutto quello che posso per far finire questa vergogna assoluta.

Spero che almeno su questo argomento si possano unire gli sforzi, oltre le appartenenze, per il bene della città. È il momento di alzare la voce”.