Sapri, sorvegliato speciale aggredisce carabinieri

Un sorvegliato speciale aggredisce i carabinieri durante un controllo dei militari alle persone sottoposte agli arresti domiciliari. In azione una pattuglia della stazione di Sapri, nei guai un 35enne con numerosi precedenti penali per droga e furti.
I carabinieri hanno trovato nel suo garage di pertinenza alcuni oggetti risultati poi provento di furto. In particolare è stato rinvenuto un decespugliatore e una bicicletta elettrica del valore di 2mila euro rubata a Sapri. Quando i militari gli hanno chiesto se la bicicletta fosse sua e se poteva dimostrarlo, il ragazzo prima ha inveito duramente, si è poi scagliato contro il comandante Pietro Marino facendolo finire contro il muro, per lui 10 giorni di prognosi. Il giovane è poi uscito in casa e ha dato un calcio alla vettura di servizio della stazione provocando danni alla carrozzeria. E’ stato così immobilizzato e arrestato con l’accusa di oltraggio, resistenza, lesioni personali, danneggiamento aggravato e ricettazione.