San Marzano sul Sarno, c’è il rischio di inondazione

Per questo motivo il sindaco Cosimo Annunziata ha sporto denuncia, allegando una corposa relazione tecnica alla Procura della Repubblica. Esiste il concreto pericolo di inondazione a ridosso dell’Alveo Comune Nocerino e del fiume Sarno. Una vasta area circostante che coinvolge anche i territori dei Comuni vicinori di Scafati e Angri. E’ sul mancato dragaggio che si concentra una parte della denuncia inviata alla Procura. Nello specifico si palesa il rischio di un’emergenza ambientale, considerato che una mancata manutenzione degli alvei dei corsi d’acqua invalida tutti gli intervento effettuati e tutte le opere idrauliche realizzate negli anni – cosi si legge nella relazione tecnica – determinando gravi situazioni emergenziali anche in occasioni di eventi piovosi di moderata entità. Pertanto la risoluzione del problema non può prescindere da un urgente intervento globale di dragaggio, procedendo da valle verso monte”. Nel testo inviato alle autorità giudiziarie si fa riferimento anche al ponticello in Via Marconi, che si trova alla confluenza dell’Alveo Comune Nocerino, in cui si sono nuovamente accumulati dei rifiuti galleggianti, imballaggi misti e materiale sedimentato ghiaioso, che ostruiscono il libero deflusso delle acque formando un vero e proprio tappo, cosi come era già avvenuto nei mesi scorsi e poi rimossi a seguito di un intervento straordinario del Genio Civile. Il Sindaco Annunziata ha denunciato il rimpallo di competenze tra dirigenti regionali e referenti di enti terzi che non consente di individuare il soggetto effettivamente competente ad effettuare l’intervento di rimozione dei detriti accumulati, determinano quel serio rischio di inondazione e continua emergenza del territorio.