San Biagio, festa a Lanzara e a San Marzano

San Biagio fa parte dei quattordici cosiddetti santi ausiliatori, ossia, quei santi invocati per la guarigione di mali particolari. È tradizione introdurre, nel mezzo della celebrazione liturgica, una speciale benedizione alle “gole” dei fedeli, impartita dal parroco incrociando due candele (anticamente si usava olio benedetto). Interessanti sono anche alcune tradizioni popolari tramandatesi nel tempo in occasione dei festeggiamenti del Santo. A Lanzara, frazione autoctona di Castel San Giorgio, è straordinario, assimilabili alle feste comandate previste in rosso sul calendario religioso. Ma anche a San Marzano sul Sarno non si scherza, qui Biagio è il Santo Patrono, onorato e venerato alla grande. Per chi oltre alla gola, pensa al sole, ecco il detto pagano è sempre valido A San Biase ‘o sole p’ ‘e case, ‘o tristo n’esce, ‘o bbuono trase.