Samp-Napoli, le pagelle azzurre

Meret 5,5 – Difficile attribuirgli responsabilità sul gol di Quagliarella, riuscendo ad arrivarci ma non a respingerla per la forza data alla conclusione.  Fa un po’ di fatica col gioco con i piedi.

Hysaj  5,5 – Scivola e concede a Quagliarella una conclusione senza pressione.

Manolas 5,5 – Diversi ottimi interventi, soprattutto quando può far valere la velocità nello scappare all’indietro, ma anche il tocco su Quagliarella che poteva costare due punti al Napoli.

Di Lorenzo 6 – Sua la sponda su calcio d’angolo che porta Elmas al raddoppio. E’ più preciso di Manolas in uscita dal basso, poi viene sorpreso da Gabbiadini, ma il VAR lo salva per un tocco di braccio.

Mario Rui 6 – Dopo un ottimo inizio poi non mancano le sbavature, a volte perde lucidità.

Elmas 7– Qualità e personalità, puntando sempre la porta quando imbeccato. Nella lotta non si tira indietro. Realizza il raddoppio seguendo con cattiveria la sponda sul primo palo e resta lucido anche nella ripresa. (dall’80’ Politano sv)

Lobotka 6 – Il voto è la media tra l’ottimo palleggio fatto vedere nella prima parte dominante e le sofferenze in fase difensiva (dal 60′ Demme 7 – Entra, mette ordine davanti alla difesa ed in uscita dal basso, sigla il gol-vittoria nel momento più difficile)

Zielinski 6,5 – Sbaglia poco, offre sempre uno scarico e firma l’assist calibrando meravigliosamente un cross leggermente arretrato che manda Milik in gol.

Callejon 6 –  Resta largo, dà ampiezza ed i compagni lo trovano spesso, ma non riesce ad andare al di là di qualche cross. (dal 72′ Mertens 6,5 – Buon impatto sul match, conquistandosi diversi falli nel finale, fino al gol allo scadere)

Milik 7 – Sblocca la gara con un gol bellissimo, colpendo di testa andando all’indietro e sfruttando la forza del cross per indirizzarla sul palo lontano.

Insigne 6,5 – Non la migliore partita, ma si sacrifica, non perde mai la fiducia ed alla fine viene da un suo tentativo nel finale nasce la respinta per il gol facile di Demme.