Salvini toglie le scorte, ma non a Saviano e nemmeno a Ruotolo

Giornalisti risparmiati dai tagli decisi nelle scorse ore dal ministro Salvini, le scorte a Saviano e Ruotolo restano, anzi aumentano in generale quelle a protezione di giornalisti più volte minacciati dalla criminalità. Erano 600 gli italiani scorta, con 2070 agenti e 200 milioni di euro di costi. In base al provvedimento odierno, meno 49 dispositivi e 200 agenti. La categoria più “protetta” è quella dei magistrati, 267. Segue quella degli “esponenti politici nazionali e locali”, composta di 74 persone. Dell’elenco dei politici non fanno invece parte gli “esponenti governativi”, che sono 26.