Salerno: “Lascia una pizza sospesa” è la nuova iniziativa di Rodolfo Sorbillo

A Salerno, alla pizzeria Via Tribunali di Rodolfo Sorbillo, la pizza diventa sospesa.  Distribuite già 250 pizze sospese, riempiti quasi 10 cartelloni da 25 pizze l’uno. Da quando il pizzaiolo Rodolfo Sorbillo ha lanciato l’iniziativa “Lascia un pizza sospesa”, non c’è stato bisogno di elemosinare solidarietà: in tanti hanno pagato una pizza in più per chi non può permettersela raggiungendo quota 250 pizze in 5 mesi. “Sono felice del riscontro” – ha dichiarato il pizzaiolo Rodolfo Sorbillo – “è stato tanto l’entusiasmo e tanta la generosità rispetto a questa idea. Andremo avanti, vogliamo che diventi un’abitudine pensare agli altri, condividere un simbolo di gioia e bontà”.

La pizza sospesa non è una novità, ma una consuetudine che avviene in molti locali napoletani e non, e Rodolfo Sorbillo ha desiderato metterla anche a disposizione della città di Salerno che, ormai, da sei anni si è appassionata alla sua pizza in stile classico napoletano.

Come funziona “Lascia una pizza sospesa”? Semplicemente basta pagare una pizza in più, a scelta ovviamente, e appuntare sul cartellone apposito il nome della stessa. Di conseguenza, chi ne ha bisogno può passare a Via Tribunali e verificare dal cartellone se sono disponibili pizze sospese.