“Salerno in Particolare” arriva all’Unisa

Mercoledì 2 ottobre, alle ore 10.30, presso il foyer dell’Aula Magna “V. Buonocore” del campus di Fisciano (Edificio A2, piano 0), si terrà l’evento di presentazione della mostra “Salerno in Particolare”. La mostra è frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Scienze del Patrimonio culturale (DISPAC) dell’Università di Salerno e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino. Protagonista dell’esposizione è il Centro storico della città di Salerno, la sua immagine e i suoi racconti. Il progetto espositivo, alla cui realizzazione ha partecipato il Centro I.C.T. dell’Ateneo nell’ambito delle attività promosse dal Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali – Databenc, è stato presentato e allestito nel 2016 a Palazzo Ruggi d’Aragona, sede della Soprintendenza, e viene adesso proposto in un nuovo allestimento permanente presso l’Aula Magna di Ateneo.

Rivolta alla comunità UNISA e agli ospiti che l’Ateneo accoglie, la mostra Salerno in particolare offre un saggio della ricchezza culturale e artistica del centro antico della città di riferimento dell’Università di Salerno. Disposti su una grande cartografia del Centro storico, alcuni particolari significativi – reperti archeologici, dipinti, sculture, documenti – sono stati selezionati dai docenti del DISPAC per rendere evidente la pluralità di tempi e le trasformazioni che nel corso dei secoli hanno segnato Salerno e che contribuiscono a definirne l’immagine attuale. Cartografia macro e cartografia interattiva, dettagli fotografici, reperti offrono sguardi inediti sul patrimonio culturale di Salerno.

All’evento di presentazione prenderanno parte: il Magnifico Rettore dell’Università di Salerno Aurelio Tommasetti, la Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno ed Avellino Francesca Casule, il Direttore del DISPAC Luca Cerchiai, la coordinatrice dell’evento Mariagiovanna Riitano, le curatrici della mostra e del catalogo Stefania Zuliani e Antonella Trotta.

Dopo la presentazione del lavoro espositivo, la Mostra sarà ufficialmente inaugurata e aperta al pubblico.