Salerno – Antonacchio chiede la sospensione del concorso pubblico per 160 infermieri “anomalie burocratiche ed amministrative”

Riceviamo e pubblichiamo nota del Segretario Generale della CISL FP Salerno, Pietro Antonacchio sul concorso per 160 infermieri. Una lunga lettera del Segretario che spiega le vere decisioni bandite per le preselezioni sospese e indetto per altra data poiché oltre a ledere principi fondamentali della costituzione presenta delle anomalie burocratiche ed amministrative molto rilevanti.

Ecco la nota

“Lede i principi di pari opportunità e di uguaglianza e a nulla serve cercare di trovare delle pezze invitando a presentare autocertificazioni non oggettive poiché opinabili, atteso che la quasi totalità dei candidati attualmente è in servizio ed opera in strutture sanitarie direttamente ed indirettamente a contato con il Covid poiché impegnati a contrastare l’epidemia in atto. Siamo stati costretti ad investire tutte le istituzione con la speranza che qualcuno ritenga di assumersi l’onere di dimostrarsi il garante dei diritti fondamentale dei cittadini. Oltre ciò non è trascurabile prevedere un forte rischio che nella città di Napoli migliaia di persone possano convergere in una delle città più pericolose del paese per l’insorgenza di numerosi focolai di infezione, situazione che ha costretto lo stesso Presidente a dover lavorare da Salerno nel bunker del Genio Civile “lo afferma Pietro Antonacchio

“Mi auguro che il buon senso prevalga, anche perché non riesco a spiegarmi la ragione di tale accelerazione in un momento così particolare se non quella di alimentare confusione e senso di sconcerto tra tutti i lavoratori interessati ala preselezione e che attualmente sono inseriti nella filiera di contrasto all’epidemia, che stanno sopportando carichi di lavoro eccezionali e che forse a causa dell’emergenza in atto non potranno nemmeno usufruire dei congedi e delle ferie per poter prepararsi e partecipare al concorso. Non è un caso che la stessa azienda che ha bandito il concorso ha bloccato tutti i congedi ordinari. La città di Salerno, nella gestione dell’Azienda Ospedaliero Universitaria, si sta caratterizzando per incoerenza ed approssimazione. Spero che chi ha buon senso se ne serva.”

Pietro Antonacchio Segretario Generale della CISL FP Salerno