Salerno – Aci Salerno protagonista della scena sportiva grazie ai suoi piloti

Week end da protagonista quello del 13 settembre per l’Automobile Club Salerno con ottime prestazioni per tutti i piloti che hanno la loro licenza ACI Sport presso l’Ente presieduto dall’Ing. Vincenzo Demasi.

La vittoria è arrivata con Giovanni Loffredo alla 59^ Alghero Scala Piccada, il poliziotto salernitano sulla MINI turbodiesel ha rimontato dopo il 2° posto in gara 1 ed ha agguantato la vittoria. Loffredo ha donato la Coppa ricevuta ai colleghi della Polstrada di Sassari in segno di gratitudine verso il lavoro svolto in favore della gara, ricevendone pronto ringraziamento con la frase: “La Famiglia della Polizia Stradale è sempre unita”.

Anche Raffaele Lo Schiavo torna dalla Sardegna gratificato con il 3° posto in classe 1600 della categoria produzione di serie (ProdS), ma con l’ampia soddisfazione di aver preso in fretta confidenza con il tracciato algherese dove in gara 2 ha fatto segnare il 3° tempo di gruppo, alle spalle delle 2000 cc.

Trasferta meno fortunata per Angelo Marino che dopo le prove in crescita ed ottimi propositi per la gara, durante la prima salita, per un’uscita di strada, ha dovuto abbandonare ogni ambizione. Pilota illeso e pronto a tornare al volante, sebbene con una dose di delusione da smaltire.

Sulla pista romana di Vallelunga gara da Vip delle Turismo per Pietro Giordano, il noto ristoratore cdi Tramonti he quest’anno si delizia con le gare in pista, sulla Mercedes in versione ex Superstars. Vettura molto prestante che ha permesso a Pietro un 5° posto assoluto e 2° di classe in gara 1 che lo ha portato a lambire la vittoria, chiudere 2° sul podio assoluto con una squillante vittoria di classe, dopo una bella rimonta in mezzo ad una accreditata concorrenza.

Successo in classe Racing Start Plus per Antonio Marsilia, altro driver salernitano che nel week end romano sulla pista intitolata a Piero Taruffi si è imposto con la Renault Clio Cup in una categoria tra le più combattute dell’intero fine settimana.