S’Agnello-Alfaterna 1-2, prima vittoria dei nocerini in Eccellenza

Giulio Ferrentino, diggì dell'Alfaterna
L’Alfaterna parte senza Granato e Imperato, fermi ai box. Partita sostanzialmente equilibrata, con un inizio favorevole ai locali di Serrapica, che in 20 minuti hanno prodotto azioni offensive degne di nota, su una di queste bravissimo Benevento ad opporsi. La squadra di Sellitti prende le misure e poi piazza il colpo vincente con l’angrese Attilio Della Femina, detto o ‘cinese, gran gol da punizione,una delle sue specialità. Saltano i nervi ai padroni di casa, che restano in dieci per un rosso causa bestemmia. Si va al riposo col risultato di 0-1.Ripresa senza grossi sussulti. Alfaterna controlla la gara e gioca di rimessa, atteggiamento che porta al rigore, concesso per atterramento di Di Giacomo lanciato in rete da Somma, il jolly che poi va a realizzare dagli undici metri. L’unica reazione del Sant’Agnello porta al gol della bandiera, siglato dallo scafatese Mimì Ferrentino con gran punizione. Un minuto prima, il subentrato Di Sanza s’era letteralmente mangiato il gol del possibile tris nocerino.