S.VALENTINO TORIO, POVERO FIUME SARNO, BIDONI CON SOSTANZE CHIMICHE AL CONFINE CON STRIANO

È stato colto sul fatto o quasi un camion che sversava liquami maleodoranti nel fiume Sarno. Intervenuti i carabinieri di San Valentino Torio, che hanno sequestrato il camion, contenente bidoni-pacchi con sostanze chimiche, qualcuno suppone di componente radioattiva. Gran parte del carico dei veleni era già stato gettato nel fiume, in una zona al confine con Striano. Puzza terribile nell’aria, carabinieri all’opera assieme ad ambientalisti e volontari. Sul posto immediato l’intervento del personale dell’Ente Parco Regionale del Fiume Sarno, col Presidente Antonio Crescenzo, le guardie Ambientali dell’Accademia Kronos. Dopo il sopralluogo e la verifica dello stato di cose, messa in sicurezza l’area, è stato richiesto l’intervento anche dei carabinieri forestali, dell’Arpac e l’Asl. All’interno dei contenitori dei veleni, taniche da 5 litri etichettate come fitofarmaci, ma il sospetto è che la sostanza liquida all’interno possa essere altra, ben più pericolosa. Al momento, non sono stati identificati l’autista e i suoi complici, tutti scappati via in tempo. Ma le indagini per il grave atto di stasera sono già in corso. I carabinieri, guidati dal comandante Gennaro Corvino, sarebbero già sulle tracce di chi ha sversato. I contenitori sono più di 20 contenitori, fortunatamente quasi tutti sigillati, appena recuperati saranno posizionati nell’ area mercato e lì continueranno accertamenti. ono tipo silos in plastica, l’odore in zona di sicuro è insopportabile.