Roma – Muore il pianista Adriano Urso stroncato da un infarto – il mondo della musica è in crisi

6

Una morte che ha scosso tutti. Persino i più increduli. La musica è uno dei tanti settori dello spettacolo che più di tutti sta soffrendo questa inattività dovuta alla pandemia. Un 2020 che ha devastato vite, professioni e abitudini. Una storia alquanto toccante è quella del romano Adriano Urso, pianista jazz di fama mondiale che, insieme al fratello Emanuele, facevano parte della scena musicale retrò italiana. Un lutto inaspettato. A stroncare l’artista un infarto che a 41 anni l’ha colto di sorpresa non mentre suonava il pianoforte, ma mentre faceva il rider a via Roma 70. Adriano Urso è morto infatti mentre nel gelo che ha ricoperto tutta Italia questa settimana, cercava di far partire con l’aiuto di 2 passanti la sua Fiat 750 special. Un 10 gennaio che segna profondamente il fratello Emanuele, il Cotton Club e il Village Celimontana, locali in cui l’artista ha profuso la sua musica. Una situazione che rende ancora più difficile da accettare la crisi profonda che molti musicisti e artisti stanno vivendo:l’abbandono della propria arte per sopravvivere.

©️Riproduzione Riservata MN24