Rocambolesco inseguimento, poi la fuga: armi sequestrate, è caccia ai fuggitivi

In due a bordo di una moto con targa coperta. Il conducente con il volto coperto da un passamontagna, il passeggero invece a volto scoperto. Li hanno intercettati i carabinieri di Grumo Nevano, impegnati in un servizio di controllo del territorio a Casandrino. Nonostante l’alt più volte intimato dai militari, i due si sono dati alla fuga: ne è scaturito un rocambolesco inseguimento, con la moto che alla fine si è immessa in via della Repubblica, strada chiusa al traffico. Poi la rovinosa caduta dei due, riusciti a darsi alla fuga a piedi dopo aver sbattuto contro un muro. A terra, vicino alla moto, i militari hanno rinvenuto e sequestrato una mitraglietta con 6 cartucce nel caricatore e una pistola semiautomatica calibro 9 con matricola abrasa, colpo in canna e 14 cartucce nel caricatore. La motocicletta è risultata oggetto di rapina, denunciata ai carabinieri l’8 aprile scorso. Proseguono le indagini per identificare i due uomini in fuga. Le armi sono state invece inviate al Ris di Roma per accertamenti dattiloscopici e balistici, utili a verificare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue o intimidatori perpetrati negli ultimi tempi sul territorio circostante.