Riqualificazione ex Mcm ad Angri, l’appello di Vicinanza al sindaco: “No a decisioni che penalizzano aziende e lavoratori”.

“La riqualificazione dell’area ex Mcm non blocchi lo sviluppo delle aziende che portano ricchezza al territorio di Angri”. Così Gigi Vicinanza della Cisal si appella al sindaco Cosimo Ferraioli dopo la decisione dell’Ente di dare un’accelerata al progetto che potrebbe cambiare volto alla comunità dell’Agro. “Non si tratta di un no a priori, ma credo sia naturale un confronto con chi il territorio lo vive quotidianamente. Ad Angri c’è l’ultimo vero avamposto industriale della provincia, con aziende che danno lavoro a centinaia di lavoratori. Non vorremmo che per favorire, seppur indirettamente, qualcuno a farne le spese siano chi investe da anni in città”. Da qui la disponibilità a incontrare giunta, tecnici e imprenditori per un piano condiviso. “La città, e dunque anche gli industriali devono esserne messi al corrente”, ha detto Vicinanza. “Ecco perché ritengo sia giusto confrontarsi tutti attorno a un tavolo mettendo da parte le beghe personali e politiche. Questa riqualificazione non deve costare un solo posto di lavoro al tessuto economico angrese”.