Rifiuti, divieto di deposito da stasera a lunedì mattina

PAGANI – La notizia, che già circolava da qualche giorno, è di fatto ufficiale anche per la città di Pagani: divieto di conferimento dei rifiuti da stasera fino a lunedì 30 maggio.

Ad annunciarlo è il primo cittadino Salvatore Bottone, che ha esortato i cittadini ad un atto di “sacrificio” per circa due giorni. Alla base della richiesta, lo sciopero dei lavoratori del Consorzio di Bacino Salerno 1 previsto per il giorno 30 maggio, lunedì. A causa dello sciopero la raccolta non sarà possibile, verranno infatti garantite solo le zone ad alto rischio previste dalla legge, quali scuole ed ospedale. Per il resto, la raccolta riprenderà da martedì.

“A seguito dello sciopero confermato per lunedì 30 maggio 2016 dei lavoratori del Consorzio di Bacino Sa1 – scrive Bottone in una nota – che aderiscono allo sciopero nazionale del comparto igiene ambientale, avviso la cittadinanza di non conferire i rifiuti (come previsto dal calendario) nella serata di domani, domenica 29 maggio, in quanto non sarà disponibile il servizio di raccolta. Saranno, tuttavia, assicurati solo i servizi minimi essenziali, come per legge (ospedale, scuole etc.). Continuando, vi chiedo di non depositare – anche se già vietato – i rifiuti questa sera.
Inoltre, considerata la criticità annunciata e l’aumento delle temperature di questi giorni vorrei pregare tutti i Paganesi di collaborare, di trattenere in casa i rifiuti che avrebbero dovuto conferire domenica sera e di provvedere a depositarli nei giorni a seguire, così come prevede il calendario.
Pertanto, nella serata di lunedì 30 maggio 2016 nella zona 1 sarà possibile depositare il secco indifferenziato e nella zona 2 i rifiuti organici.
Un piccolo sacrificio di ciascuno di noi è indispensabile per dimostrare che teniamo alla nostra città”.