Razzismo nel calcio giovanile, 10 giornate di squalifica

Pesante squalifica per un giocatore della Lucchese Juniores. Il giudice sportivo ha infatti comminato una squalifica di 10 giornate ad un giovane rossonero per offese razziste. Dal documento si evince che il giocatore della lucchese è stato sanzionato “avere rivolto espressioni dal chiaro contenuto discriminatorio per motivi di razza all’indirizzo di un calciatore avversario”. L’episodio è avvenuto nel corso della partita di sabato scorso (16 novembre) contro il Tuttocuoio, vinta dai rossoneri per 2-0. L’offendente, squalificato, è Lucio Minutelli, centrocampista del 2002. Immediata la presa di distanze da parte della società: “La Lucchese – si legge in una nota – prende in modo netto e totale le distanze dall’accaduto perché ritiene fondamentale il rispetto delle persone e condanna ogni forma di discriminazione e si riserva di andare in fondo alla vicenda per la ricerca di eventuali responsabilità”. Si spera anche in una ramanzina da Vito Graziani, esperto mister dei baby toscani.