Proposta di matrimonio con flash mob tra due ragazze di Agropoli

Si chiamano Giulia e Tanya, hanno 26 e 32 anni e il loro amore è reale, sincero, genuino. La loro storia dura da due anni e vivono insieme da uno proprio ad Agropoli, “set” della proposta di matrimonio che l’una ha fatto all’altra in un modo davvero molto singolare: Giulia, con la complicità dei loro amici e parenti, ha organizzato al porto di Agropoli un flash mob, un balletto con tanto di coreografia e richiesta finale: “vuoi sposarmi?”; una proposta a cui Tanya, emozionata ed applaudita da tutti i presenti, ha risposto “si”: un sogno che diventa realtà, nonostante i mille pregiudizi e le chiacchiere che circondano le ragazze.

Questo è stato anche un modo per testare i pregiudizi di una piccola cittadina e la maturità delle persone, le stesse che si battono per i diritti d’uguaglianza della coppia, di qualunque sesso questa sia composta. A quanto pare,” l’esperimento” è riuscito: Agropoli ha reagito bene festeggiando, applaudendo, facendo gli auguri alle spose, entusiasmandosi per la storia di questa giovane coppia innamorata. Ma oltre alla gioia, persiste chi ha da ridire, chi non accetta che queste unioni esistano, per questo Giulia, sul suo profilo Facebook, ha così contrastato le chiacchiere sul suo conto: “a tutti quelli che hanno parlato male, che hanno cercato di sporcare questa cosa bellissima: gente, noi siamo felici ugualmente a prescindere dalla vostra cattiveria e l’importante è che i miei amici e tutte le persone che ci conoscono erano lì vicino a noi ad applaudire e sostenere questa cosa bellissima…viva l’amore!”.

Assunta Rossi