Promozione girone B, ne vedremo delle belle grazie a Senè…

Chi è in testa al girone B di Promozione, lo si legge in base ai risultati del campo, ovvero il Sant’Antonio Abate di Ciccio Vitale e company, seguito da un’incollatura dal Real Poggiomarino di Angelo Teta. Ma c’è una sentenza attesa da tempo, destinata ad invertire il tutto, dando due punti in più a Teta ed uno in meno a Vitale. Lo scontro diretto dell’andata, finito 1-1, fu caratterizzato dall’immediato reclamo del club di Poggiomarino sulla posizione irregolare dell’avversario Senè, mitico attaccante cresciuto nella Salernitana e che poi ha fatto il girone d’Italia tra D ed Eccellenza. Solo che il giro d’Italia di quest’anno ha avuto per regolamento troppe tappe. Eccellenza Puglia, Senè ha giocato una partita col Molfetta e tante partite col San Severo, quindi non poteva essere tesserato per una terza società dilettantistica nella stessa annata calcistica, per norma è consentito il triplo tessaramento solo a patto di non aver giocato partite ufficiali in una delle due precedenti società d’appartenenza stagionale. Una regola che sta facendo morti e feriti ovunque, tra dirigenti e segretari, con sentenze scontate e squalifiche per i calciatori diretti interessati. Il Real Poggiomarino attende la sentenza per balzare al comando, anche sarà comunque una sfida tiratissima fino alla fine con gli abatesi. E attenzione al Vico Equense che non molla, ha fatto esordire sabato scorso l’argentino di passaporto italiano Manuel Bordagaray,  proveniente dalla Spagna. Altro che Promozione, qui in campo e fuori è tutta un’emozione.