Proiettile a Conte, non il premier, l’allenatore

Vigilanza ‘dinamica’ da parte delle forze dell’ordine a Milano dopo che l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, ha ricevuto una lettera anonima contenente minacce e un proiettile. L’ex allenatore della Juventus e della Nazionale, secondo quanto riportano il Corriere della Sera e il Giorno, alcuni giorni fa ha chiamato le forze dell’ordine e ha presentato una denuncia contro ignoti. E’ quindi scattato il primo livello di protezione, la vigilanza dinamica, nei confronti di Conte, con un’auto della polizia o dei carabinieri che passerà più volte al giorno nelle vicinanze del suo posto di lavoro o della sua abitazione. Il livello di rischio viene ritenuto molto basso, ma è stato deciso un livello di vigilanza aggiuntivo a scopo di precauzione. Secondo gli inquirenti, nella lettera non ci sarebbero collegamenti con ambienti criminali o con qualche frangia estrema del tifo organizzato.