Prima Categoria. Aruta riparte dalla Torrese: «Arrivo a 400 gol e poi smetto»

«Sono a quota 370. Voglio arrivare a 400 gol e poi smetterò. Mi piacerebbe vincere con la Torrese il mio ultimo campionato. Dopo l’ultima parentesi di Ottaviano, ho accettato con entusiasmo questa sfida e darò il massimo, provando a trasmettere ai miei nuovi compagni tutta l’esperienza acquisita negli anni». A 47 anni suonati, ancora a rincorrere palloni e gol, di esperienza Sossia Aruta ne ha decisamente. Il Re Leone è stato presentato ufficialmente dalla Torrese del presidente Simone Onofrio Magliacano, compagine – di Torre del Greco – impegnata nel campionato di Prima Categoria.
Classe 1970, Aruta è un centavanti rapace dell’area di rigore. In carriera vanta 370 gol in quasi tutte le categorie: dalla serie B con la maglia del Pescara, alla serie C con Ascoli, Benevento, Fermana, Foggia, Taranto e Frosinone; oltre a varie esperienze nelle categorie minori e a quella anche televisiva con il Cervia di Ciccio Graziani nel reality Campioni in onda su Mediaset.
Ma Aruta non intende fermarsi qui: ‘