Premi, Sele d’Oro: il racconto del Sud che non si arrende

Si chiama “Seledorotelling – Raccontare il Sud, e non solo” ed è il nuovo segmento del Sele d’Oro Mezzogiorno, curato da Sdo Studium, pensato per raccontare in maniera innovativa storie, vicende e uomini di un Mezzogiorno che non si arrende. L’appuntamento è doppio: ore 21.00, presso l’auditorium comunale S. Rufolo, lunedì 9 settembre con la voce narrante di Elena Miglietti e martedì 10 con quella di Mauro Berruto.

Seledorotelling è curata da Sdo Studium, la nuova sezione interna all’ente Premio Sele d’Oro che si occupa di progettazione di percorsi ed eventi culturali, segnatamente per i territori interni e i Comuni minori. Per il suo primo esperimento, Seledorotelling ha scelto non a caso di proporre due serate narranti: una edita, già presentata con successo in diversi teatri e auditorium italiani (ma non ancora in Campania); l’altra inedita, incentrata sui temi portanti dell’edizione 2019 del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno. L’obiettivo è quello di utilizzare la tecnica e il linguaggio della narrazione orale per presentare, attraverso modalità più dirette e accattivanti di quelle tipiche di convegni e seminari, storie, vicende e uomini di un Mezzogiorno che non si arrende al ritardo di sviluppo e ai luoghi comuni, ma opera quotidianamente, con orgoglio, per cambiare e crescere.