Potenza, Villa e Gambardella contro la società: “Qui non c’è un euro”

Il neo diggì Michele Saponara si affanna a ripetere che la situazione è sotto controllo, ma i fatti sembrano categoricamente smentirlo.

Nonostante il silenzio stampa imposto dalla società ai propri tesserati, pungenti – all’esito della gara interna contro l’Agropoli – sono state infatti le parole rivolte da due calciatori rossoblù all’indirizzo della proprietà.

“La società non ha un euro”, ha urlato un inviperito Villa mentre proprio Saponara era impegnato in conferenza stampa. Gli ha fatto da eco Gambardella: “Sono tre mesi che non si percepiscono stipendi”.

Ha poi chiarito la propria posizione il diggì lucano. “Sono da poco qui. Non ho ancora esaminato ed affrontato le problematiche societarie. Ho bisogno di un po’ di tempo per approfondire la posizione economica di ciascun calciatore”.