Pordenone-Benevento 1-1, Inzaghi porta a casa un punto prezioso

I sanniti hanno conquistato un pareggio contro la neopromossa terribile allenata da Attilio Tesser, una vecchia volpe per la categoria cadetta. I ragazzi di Pippo Inzaghi passano in vantaggio, poco prima del quarto d’ora di gioco con Kragl, che insacca su assist delizioso di Maggio. Dopo la rete i ritmi si sono alzati gradualmente con il Pordenone che prova a pareggiaree. Non mancano le azioni per entrambe le squadre e a pochi minuti dal fischio di metà tempo, i neroverdi trovano il pareggio con l’ex Camporese, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa sia i giallorossi che i padroni di casa giocano a viso aperta, cercano costantemente di aggiudicarsi l’intera posta in palio, alla chance avuta da Coda risponde Ciurria. Un continuo provarci nella speranza della rete, che vede però il Benevento in vantaggio solo nelle conclusioni nello specchio della porta.

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici, Camporese, Barison, De Agostini; Mazzocco (71′ Gavazzi), Burrai, Pobega (50′ Pasa); Chiaretti; Monachello, Ciurria (56′ Strizzolo). All. Tesser.

Benevento (4-4-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Tello (73′ Hetemaj), Viola, Del Pinto (56′ Insigne), Kragl; Coda, Armenteros (66′ Sau). All. Inzaghi.

Arbitro: Serra di Torino

Reti: 12′ Kragl (B), 40′ Camporese (P)

Ammoniti: 18′ Almici  22′ Monachello, 38′ Maggio, 49′ Chiaretti, 81′ Hetemaj, 84′ Strizzolo