Pompei – Sgombero casa Borrelli – Una città che non merita questo

Sono iniziate le proteste con le forze dell’ordine in campo per eseguire lo sfratto degli anziani di casa Borrelli.

Una storia alle spalle, era il 12 giugno 1928, l’immobile donato dalla signora Concetta D’Arienzo, colpita dal dolore per la perdita del figlio, pensò di trasformarlo in generosità lasciando alla città di Pompei un cospicuo fondo ereditario da utilizzare per la cura e l’assistenza degli anziani nullatenenti.

Fu così l’istituzione  della casa di riposo “Carmine Borrelli”, intitolata al figlio della benestante signora pompeiana.

Questa mattina viene riscritta la storia, la storia di una Pompei blindata, davanti ai cancelli di Casa Borrelli, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Ambulanze e Polizia Municipale. uno schieramento impressionante delle forze dell’ordine.

Davanti ai cancelli non lasciano passare nessuno, la strada è chiusa al traffico dall’ingresso dei caselli di Scafati fino a Via Lepanto. Un vero blitz messo in campo contro gli anziani di Pompei.

Foto e Video